alimenti ricchi di zinco

Alimenti ricchi di Zinco

Lo Zinco è un minerale fondamentale per il nostro organismo con tante proprietà e caratteristiche In questo articolo ti vogliamo indicare attraverso quali alimenti puoi assumere lo Zinco.

I dettagli tecnici di questo minerale fondamentale li trovi a questo link

I benefici dello Zinco

Lo Zinco è un minerale molto importante perchè contribuisce a diverse funzioni del nostro organismo, al mantenimento di organi e anche al mantenimento di ossa, unghie, capelli e pelle. Ad esempio i benefici che può apportare ai capelli sono:

  • aiuta a fermare e/o rallentare la caduta dei capelli
  • rafforza la struttura del capello
  • ne stimola la crescita

In pratica lo Zinco protegge i capelli da un invecchiamento precoce, per questo è importante assumerne le giuste quantità, ma in che modo possiamo assumere lo Zinco?

Lo Zinco lo si può assumere tramite:

  • alimentazione
  • integrazione (integratori alimentari)

Quali sono gli alimenti ricchi di Zinco?

i cibi di origine animale sono quelli che portano maggiori quantità di Zinco: qui trovi la tabella con l’elenco dei cibi e la quantità precisa di Zinco all’interno di ogni alimento.

Nonostante gli alimenti più ricchi di Zinco siano di origine animale, esistono anche alimenti vegetali che lo contengono; per esempio la frutta secca è una buona fonte di Zinco come gli arachidi, le noci, le nocciole e i pistacchi; ma la frutta secca che ne contiene di più sono: le mandorle, gli anacardi e i pinoli.

Per esempio le mandorle contengono 3,1 mg/100g e i pinoli 6,5mg/100g

alimenti ricchi di zinco

Quando lo Zinco diventa tossico?

Lo Zinco di per sè non è un minerale tossico, in ogni caso non bisogna eccedere nei quantitativi rispetto alla quantità consigliata che è in media per uomo e donna 15mg al giorno.

Quando si assume lo Zinco tramite gli alimenti, in realtà il nostro organismo ne assimila solo il 20-30%, quindi il rischio di intossicazione da Zinco è inesistente tramite gli alimenti. Il problema si potrebbe porre con un sovradosaggio da integrazione alimentare. Per questa ragione è importante avere un’esatta conoscenza dei livelli di Zinco nel nostro organismo e farci consigliare da professionisti il giusto dosaggio.

Per conoscere il livello di Zinco presente nel nostro organismo, si può effettuare il test BHBR.

Quando e come assumere lo Zinco?

Lo Zinco, a seconda della quantità, può interferire con altri elementi del nostro organismo. Per esempio lo Zinco interferisce con l’assorbimento del Calcio quindi eventuali integratori a base di Zinco dovrebbero essere assunti vicino a pasti in cui non si consumano latticini, ma in particolar modo sarebbe meglio assumere lo Zinco lontano dai pasti o la sera a stomaco vuoto (un’ora prima di mangiare, o due ore dopo aver mangiato).

Anche in questo caso la consulenza con un professionista può risolvere ogni dubbio anche in base all’assunzione di altri integratori e/o medicinali.

Lo Zinco nella dieta vegetariana e vegana

dato che la concentrazione maggiore di Zinco è negli alimenti di origine animale, si potrebbe pensare che i vegetariani e/o i vegani possano soffrire una carenza di Zinco; in realtà nelle popolazioni occidentali la carenza nutrizionale di Zinco per carnivori e per vegetariani e/o vegani potrebbe essere la stessa. Infatti pare che si possa assumere Zinco anche solo dai cibi di origine vegetale.

Bisogna però tenere in considerazione che ci sono alcuni alimenti che possono contrastare l’assorbimento dello Zinco, ad esempio i cereali integrali ricchi di fibre alimentari possono interferire con l’assorbimento dello Zinco.

Ancora di più è fondamentale rivolgersi ad un esperto che possa valutare la situazione singolarmente.

Vuoi prenderti cura del tuo organismo? Verifica i livelli dei Minerali, Oligoelementi e Vitamine nel tuo organismo, prenota il Test BHBR

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *